Resoconto Assemblea 24/02/2017

ASSOCIAZIONE PANE QUOTIDIANO

Via Jacopo Nardi 21-50132 Firenze

Codice fiscale 80006610481

Iscrizione al registro Regione Toscana persone giuridiche private n. 616

Carissimi,

                come certamente ricorderete, il 24 febbraio scorso ha avuto luogo l’Assemblea Straordinaria dei Soci del nostro sodalizio. Si è trattato, questa volta, di un evento particolarmente importante: l’Assemblea, infatti, aveva il compito principale di deliberare (cosa che è avvenuta con il voto unanime dei presenti) l’aggiornamento dello Statuto della nostra Associazione, che – come avete avuto modo di verificare voi stessi – - adesso risulta non solo in armonia con le recenti disposizioni di legge riguardanti il terzo settore, ma anche tale da rendere più snella ed agevole la gestione organizzativa dell’Associazione.

Di seguito si è svolta l'Assemblea Ordinaria e la  riunione del Consiglio, durante le quali è stato votato fra l’altro l’ampliamento del Consiglio stesso, con l’ingresso dei nuovi Consiglieri Daniela Cantisani (alla quale è stata affidata la funzione di tutela legale dell’Associazione), Giuseppe Mainardi (che avrà l’incarico di coordinatore del Gruppo Volontari), Marco Masoni (che ha assunto la carica di tesoriere), e del Revisore Stefano Corti.

Sono sicuro che non sfuggirà a nessuno il senso profondo delle decisioni prese: la nostra Associazione sta via via acquisendo maggiore forza ed incisività sul tessuto sociale, come documentato dal continuo incremento delle attività istituzionali benefiche poste in essere. Essa inoltre sta realizzando programmi di raccordo con le Pubbliche Istituzioni, tali da rendere sempre più concreto il ruolo sussidiario della nostra Associazione rispetto a queste, nel soccorso ai bisognosi.

La strada tracciata deve vederci impegnati tutti – non solo i componenti del Corpo volontari – in primo luogo in un processo di propaganda della nostra azione, che consenta di farci conoscere ad una sempre più ampia platea di concittadini e di acquisire un sempre maggior numero di Soci, e di incrementare così ulteriormente l’ambito delle nostre attività istituzionali, in secondo luogo in un sostegno concreto alle azioni dell’Associazione, sostegno che dovrebbe concretizzarsi non solo nella puntuale corresponsione della quota associatva, ma anche in un concreto impegno nelle attività di volontariato.

Certo che questa mia non resterà senza un positivo riscontro da parte di tutti voi, invio a tutti il più cordiale saluto.

Il Presidente

Alberto Pagani